Contenuto principale

Le Guide per il Cittadino in collaborazione con le Associazioni dei Consumatori

Sul fronte della comunicazione di servizio, il Consiglio Nazionale del Notariato ha realizzato una collana di Guide per il Cittadino in collaborazione con le principali Associazioni dei Consumatori: Adiconsum, Adoc, Altroconsumo, Assoutenti, Casa del Consumatore, Cittadinanzattiva, Confconsumatori, Federconsumatori, Lega Consumatori, Movimento Consumatori, Movimento Difesa del Cittadino, Unione Nazionale Consumatori.
Le prime guide, in ordine di tempo, sono dedicate al mutuo ipotecario ("Mutuo informato") e alla normativa sul “Prezzo-Valore”, due argomenti di interesse diffuso legati all’acquisto della casa, e hanno l’obiettivo di veicolare, riducendo possibili asimmetrie informative, una informazione corretta e trasparente a tutela dei cittadini. La seconda Guida è disponibile anche tradotta in lingua tedesca a cura del Consiglio Notarile di Bolzano: "Kaufpreis - Katasterwert. Vorteile der Transparenz in den Liegenschaftsveräusserungen".
E' seguita la Guida "Garanzia preliminare. La sicurezza nel contratto di compravendita immobiliare" che illustra tutti i passaggi necessari per non correre rischi nell'acquisto della casa e spiega gli accorgimenti da seguire nella fase del contratto preliminare di vendita, o "compromesso". La Guida è disponibile anche tradotta in lingua tedesca a cura del Consiglio Notarile di Bolzano: "Vorvertrag. Sicherheit beim Immobilienkauf".
Proseguendo la proficua collaborazione con le Associazioni dei Consumatori, è stata realizzata la Guida "Acquisto in Costruzione", una tipologia di compravendita che presenta gravi rischi per l'acquirente ma anche specifiche forme di tutela. La Guida è disponibile anche tradotta in lingua tedesca a cura del Consiglio Notarile di Bolzano: "Kauf einer zu errichtenden Liegenschaft" .
La sesta Guida "Acquisto Certificato" è stata dedicata alle nuove norme relative agli edifici, sotto il profilo della sicurezza e del risparmio energetico, che consentono all’acquirente di conoscere la qualità di un immobile da acquistare e la spesa da sostenere per la sua gestione.
Nel 2011 è stata pubblicata la settima Guida "Successioni tutelate. Le regole per un sicuro trasferimento dei beni”, che affronta un tema “difficile” con un linguaggio semplice, trasparente ed efficace e che vuole essere uno strumento di grande utilità per chiunque intenda disporre consapevolmente dei propri beni secondo le regole previste dalla legge, prevenendo l’insorgere di problemi e contenziosi futuri che comporterebbero un aggravio di costi per le parti e per la collettività. La Guida è disponibile anche tradotta in lingua tedesca a cura del Consiglio Notarile di Bolzano: "Rechtlich geschützte Erbfolge. Die Regeln für eine sichere Übertragung der Güter" .

Nel 2012 è stata presentata l'ottava Guida "Donazioni Consapevoli. Per disporre dei propri beni in sicurezza" , che spiega il complesso tema delle donazioni e aiuta i cittadini che - per riconoscenza, affetto beneficenza o altro - intendono devolvere in vita tutto, o parte, del proprio patrimonio. La Guida è disponibile anche tradotta in lingua tedesca a cura del Consiglio Notarile di Bolzano: "Informiert Schenken. Die sichere Übertragungen eigener Güter".
Nel 2013 è stata pubblicata la nona Guida “Acquisto all’asta. Un modo alternativo e sicuro di comprare casa”. Nella Guida vengono chiarite in modo semplice le procedure da seguire per partecipare a un’asta giudiziaria o di dismissione del patrimonio pubblico. Si possono trovare le risposte ai dubbi più frequenti e gli strumenti per capire se si sta facendo un buon affare. Un capitolo è dedicato al progetto Rete Aste Notarili (RAN), grazie al quale si può partecipare a un'asta giudiziaria via web attraverso gli studi notarili.
Utima in ordine di pubblicazione (2014) la decima Guida “La Convivenza- Regole e tutele della vita insieme”, che fornisce consigli utili a tutelare gli interessi di coloro che, per scelta o impedimento giuridico, non sono sposati ma desiderano condividere la propria vita. Il vademecum spiega le differenze - in termini di diritti e doveri - tra una coppia sposata e una coppia di conviventi; dando al contempo indicazioni per regolare aspetti fondamentali come la gestione della casa di residenza comune o il suo acquisto, le decisioni su sui figli, l’assistenza in caso di malattia, nonché le disposizioni sulla successione.

Altre pubblicazioni di utilità sociale

Il ruolo e l’attività del notaio sono spesso oggetto di luoghi comuni molto lontani dalla realtà di una professione che negli anni si è trasformata, adattandosi alle mutate esigenze della società, moltiplicando le iniziative a tutela del cittadino e a garanzia della qualità della prestazione, accompagnando le imprese nella sfida dell’efficienza e contribuendo in maniera decisiva al processo di modernizzazione della Pubblica Amministrazione.

La carenza di informazioni corrette ed esaustive sull’attività e il ruolo del notaio è riconducibile in parte alla complessità degli ambiti di intervento notarile, che spaziano, per citare i più importanti, dal settore immobiliare (principalmente acquisto casa e mutui) al diritto commerciale e societario (costituzione di società di persone e di capitali, cessione di quote di srl, patti di famiglia…) al diritto successorio, di cui il notaio è massimo esperto.

Parte della responsabilità è dei notai, che non sempre sanno spiegare ai clienti cosa c’è “dietro la firma”, quale è il complesso lavoro che viene svolto prima e dopo l’atto, ma soprattutto quali sono i benefici della sicurezza giuridica garantita dall’intervento notarile per le parti coinvolte e quelli ancor più rilevanti per la collettività.

Per questo motivo il Notariato ha intensificato le iniziative di informazione e comunicazione rivolte ai cittadini, ma anche ai rappresentanti del mondo delle Istituzioni, dell’economia, dei media, della società civile.

In questo quadro si inserisce l'opuscolo «Notaio, sicurezza giuridica, sviluppo economico», sul valore economico dell’attività notarile e i rischi, per imprese e consumatori, derivanti da un minor livello di sicurezza giuridica, con informazioni e dati sulle frodi che coinvolgono i Registri Pubblici nei Paesi dove non è previsto l’intervento notarile.
Dedicata alle imprese è la guida «Patti di famiglia, per garantire il passaggio generazionale e la continuità d’impresa» realizzata da Notariato e Piccola Industria-Confindustria. L’obiettivo della pubblicazione è quello di spiegare i benefici di una corretta programmazione del passaggio generazionale per salvaguardare la continuità operativa dell’azienda.

Con un incontro aperto al pubblico il 2 dicembre 2015, è stata presentata la Guida per il Cittadino "Il rent to buy e altri modi per comprare casa", realizzata dal Consiglio Nazionale del Notariato e 12 tra le principali Associazioni dei Consumatori (Adiconsum, Adoc, Altroconsumo, Assoutenti, Casa del Consumatore, Cittadinanzattiva, Confconsumatori, Federconsumatori, Lega Consumatori, Movimento Consumatori, Movimento Difesa del Cittadino, Unione Nazionale Consumatori). Lo scopo è quello di spiegare, con un linguaggio chiaro e semplice, il nuovo strumento del rent to buy, introdotto dal Decreto Sblocca Italia 2014 che, soprattutto in un momento di crisi economica, può essere un’opportunità per chi desidera comprare casa, ma non dispone subito della liquidità necessaria. Inoltre, la Guida fornisce una panoramica anche sulle altre forme contrattuali alternative di compravendita, focalizzando per tutte i vantaggi e gli svantaggi.

 

Il notaio per gli stranieri

“Abitare e fare impresa in Italia”, la Guida del Notariato per gli stranieri

La Guida “Abitare e fare impresa in Italia” è stata realizzata dal Notariato italiano per rispondere alle esigenze dei nuovi scenari economici dell’Italia e per informare i cittadini stranieri sulle operazioni che in Italia necessitano per legge dell’intervento del notaio, pubblico ufficiale della Repubblica Italiana.

La Guida è stata tradotta, oltre che in francese, inglese, spagnolo e tedesco, nelle lingue delle principali Comunità di Paesi presenti sul territorio nazionale che, secondo i dati Istat disponibili, vedono in Italia il maggior numero di presenze: Albania, Bangladesh, Cina, Filippine, India, Marocco, Moldovia, Romania, Polonia, Tunisia e Ucraina.

All’interno della Guida i cittadini stranieri potranno trovare nelle loro lingue informazioni pratiche su documenti e formalità necessarie per comprare casa, accendere un mutuo ed avviare un’impresa in Italia.

In particolare si segnala:

La condizione di reciprocità.  I cittadini di Stati che non fanno parte dell’Unione europea possono compiere atti giuridici validi in Italia solo se è verificata la condizione di reciprocità, ossia solo nei limiti in cui sarebbe consentito a un cittadino italiano compiere quegli stessi determinati atti giuridici nello Stato del cittadino straniero che intende operare in Italia.  La verifica del soddisfacimento della condizione di reciprocità in relazione ad atti per i quali è richiesto l’intervento del notaio, come nel caso dell’acquisto di un immobile o dell’avvio di un’impresa, è demandata al notaio medesimo ed implica un’analisi che deve essere necessariamente condotta caso per caso – eventualmente anche con l’ausilio del Ministero degli Affari Esteri italiano – in quanto il suo esito dipende sia dalla tipologia concreta di atto giuridico che si intende porre in essere sia dalla legge nazionale del soggetto che si propone di compierlo.

Il permesso di soggiorno.  A prescindere dal soddisfacimento, o meno, della condizione di reciprocità, i cittadini di Stati che non sono membri dell’Unione Europea ma che sono regolarmente soggiornanti in Italia possono compiere atti giuridici se la loro permanenza sul territorio italiano è legittima secondo l’ordinamento nazionale. Tale condizione è attestata dal possesso del permesso di soggiorno, in corso di validità, o dal permesso di soggiorno per soggiornanti di lungo periodo, documenti che dovranno essere esibiti al notaio prima del compimento dell’atto per il quale è richiesto il suo intervento.

 

Trasparenza

E’ stata presentata il 16 luglio 2015 la "Carta dei diritti del cittadino nei rapporti con il notaio”, realizzata dal Consiglio Nazionale del Notariato insieme a 10 associazioni dei consumatori - Adiconsum, Adoc, Assoutenti, Casa del Consumatore, Cittadinanzattiva, Confconsumatori, Federconsumatori, Movimento Consumatori, Movimento Difesa del Cittadino, Unione Nazionale Consumatori - per far conoscere le garanzie offerte dal notaio nell’esercizio della sua funzione pubblica, informare il cittadino dei suoi diritti a tutela dei suoi beni e rendere trasparente e facilmente comprensibile una professione complessa come quella del notaio. 

La carta dei diritti rappresenta un modello che il Notariato, primo in Italia tra gli ordini professionali dell’area economico-giuridica, propone insieme alle associazioni dei consumatori per aiutare il cittadino a orientarsi in maniera consapevole nella prestazione del notaio. 

La carta, che si compone di diverse sezioni, dalle garanzie offerte dalla prestazione del notaio ai diritti dei cittadini nei rapporti con il notaio e le sue responsabilità, si propone come uno strumento di facile lettura utile ad orientare l’utente nella complessità della prestazione notarile e renderlo consapevole delle garanzie offerte dall’atto pubblico nelle operazioni economiche che riguardano la famiglia, la casa, i mutui le successioni, ecc.

tratto da www.notariato.it

 

www.notaiofedericoventurini.it