Contenuto principale

1) documento di riconoscimento in corso di validità e codice fiscale dei mutuatari e degli eventuali garanti (fideiussori da costituirsi in atto, oppure terzi datori di ipoteca); estratto per riassunto dell'atto di matrimonio delle parti;

2) titolo di provenienza dell’immobile da assoggettare ad ipoteca;

3) estremi di riferimento della Banca mutuante e del funzionario che istruisce la pratica (cui il Notaio avrà cura di richiedere quanto necessario per procedere alla redazione della c.d. “relazione preliminare”, dell’atto di mutuo ipotecario e della c.d. “relazione definitiva”);

4) precisazioni in merito alla natura del finanziamento (in particolare, se trattasi di natura fondiaria, meramente ipotecaria o per surroga; nell'ultimo caso, precedente atto di mutuo).